eutanasialegale

Ammalarsi fa parte della vita. Come guarire, morire, nascere, invecchiare, amare. Le buone leggi servono alla vita: per impedire che siano altri a decidere per noi, in nome di Stati o religioni; per garantire libertà e responsabilità alle nostre scelte, drammatiche e felici. Fino alla fine.

Firma online!

Firmo la proposta di legge

Sottoscrivi anche tu la proposta di legge per l'eutanasia legale.
Aggiungi il tuo nome ai 67.121 sottoscrittori che hanno firmato ai tavoli e nei comuni. 

Il Parlamento si faccia vivo

Dona un contributo

Siamo un comitato completamente autofinanziato, aiutaci come puoi con Paypal o carta di credito. Con 50 e 100€ euro diventi Sostenitore e ricevi a casa la nostra tessera. Per vivere liberi, fino alla fine.

Se vuoi donare una cifra maggiore di quelle indicate puoi contattarci scrivendo a coordinamento@eutanasialegale.it o chiamando il numero 06.689.79.286

I fondi raccolti saranno integralmente destinati alla campagna e rendicontati fino all'ultimo euro su questo sito. Se non possiedi una carta di credito puoi donare in altri modi (specifica nella causale "Per la campagna Eutanasia Legale").

Notizie

15-09-2016
L'atleta paralimpica ha precisato la notizia riportata dai media del Belgio secondo cui al termine dei Giochi di Rio avrebbe posto fine alla sua vita con il suicidio assistito. Ai giornalisti che le hanno chiesto una conferma, la medaglia d'argento nei 400 metri T52 ha risposto parlando di "un errore della stampa belga" e che al momento "è totalmente fuori questione".
14-09-2016
Pubblichiamo oggi la testimonianza di una figlia che, mesi fa, ha contattato l'Associazione Luca Coscioni chiedendo aiuto per cessare le sofferenze del padre. Non ha trovato aiuto in Italia e ha scritto la seguente lettera a Marco Cappato, promotore della campagna Eutanasia Legale.
13-09-2016
Cappato: "In 6 mesi abbiamo risposto a 210 persone che chiedevano di andare in Svizzera". Mainardi: "332mila le adesioni complessive". Per la giornata di domani riuniti i 238 parlamentari favorevoli.
08-09-2016
Marieke Vervoort, 37 anni, belga, ha già vinto due medaglie ai Giochi di Londra. A Rio ci riprova nei 100 e nei 400 metri, ma - affetta da una malattia degenerativa - ha già deciso che chiederà ai medici di applicare i documenti già firmati: "Quando sarà il momento, non avrò dubbi. Le mie ceneri? Saranno disperse a Lanzarote".

Ci sostengono


I video della nostra campagna

#FaboLibero
La vita è un'altra cosa #eutanasialegale #Welby
Per la legalizzazione dell'eutanasia
"Vivere"
Eutanasia legale: ora si firma on line.
Ultima settimana in Comune
L'eutanasia spiegata in 3 minuti
Margherita Hack per EutanasiaLegale
Gilberto Mini Spot
Beppino Englaro
La scelta di Piera
La storia di Piera
La testimonianza di Gilberto per EutanasiaLegale
A.A.A. Cerchiamo malati terminali
Gilberto per Eutanasia legale