eutanasialegale

Lunedì, 19 Dicembre, 2016 - 13:14
Domani ricordiamo Welby alla Camera
Dalle 14 alle 19 domani grande evento aperto a tutti alla Camera.

Domani ricordiamo Welby alla Camera

Tratto da Il Fatto Quotidiano - La sua storia scosse il mondo politico e giuridico ma a distanza di dieci annidalla morte di Piergiorgio Welby, e nonostante tante battaglie civili e iniziative legislative, in Italia ancora manca una legge che regolamenti il finevita.

Domani ricorre il 10° anniversario della scomparsa dello scrittore, poeta e pittore, divenuto simbolo della lotta per il diritto del malato a decidere l'interruzione dei trattamenti sanitari che lo tengono in vita. Malato di distrofia muscolare fin da adolescente, Welby, perse presto la possibilità di camminare e, in seguito, anche di parlare e compiere qualsiasi movimento, compreso mangiare e respirare. La sua mente, estremamente lucida, infatti, era "imprigionata" in un corpo chenon aveva più la libertà di far nulla. Nel 2006, in una lettera inviata all'allora presidente della Repubblica Napolitano, chiese, senza successo, il diritto a non ricevere più i trattamenti sanitari che lo tenevano in vita suo malgrado. Pochi mesi dopo, ottenne l'aiuto di un medico, Mario Riccio, che, dopo averlo sedato, gli staccò il respiratore: imputato per omicidio del consenziente, è stato prosciolto perché il fatto non costituisce reato.

PER LEGGERE IL PROGRAMMA CLICCA QUI. SE VUOI PARTECIPARE MANDA UNA EMAIL A info@associazionelucacoscioni.it