eutanasialegale

Lunedì, 23 Ottobre, 2017 - 15:39
Le 7 "dimissioni" della relatrice sul Biotestamento
Emilia De Biasi, relatrice del ddl sul biotestamento annuncia le sue dimissioni per la prossima settimana. Non è la prima volta.

Le 7 "dimissioni" della relatrice sul Biotestamento

Secondo la presidente della Commissione Sanità al Senato, Emilia Grazia De Biasi, la prossima settimana sarà quella decisiva per decidere le sorti della legge sul biotestamento. Se le forze ostruzioniste non dovessero ritirare i 3000 emendamenti le sue dimissioni resteranno l'unica strada procedurale percorribile per registrare una svolta significativa, così da lasciare ai Capigruppo la trasmissione del provvedimento direttamente all'aula senza relatore.

E dimissioni saranno, come annunciato da De Biasi, anche se stando alle sette simili comunicazioni precedenti contate dall'Associazione Luca Coscioni qualcuno potrebbe nutrire qualche dubbio sull’effettiva credibilità di questa ennesima promessa. Che sia la volta buona?

Eccole:

16 giugno 2017 - Convegno a Milano dell'Associazione Sindacale dei Notai della Lombardia, Federnotai: "Il punto importante è lavorare rapidamente, ma insieme. Dopo di ché, se non ci saranno le condizioni per lavorare in Commissione, i regolamenti consentono di chiedere di andare direttamente in Aula e di discuterne direttamente in Aula".

19 giugno 2017 - Convegno a Milano della Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni: "Se il percorso dovesse diventare troppo lungo, la Presidente - che in questo caso coincide con la relatrice - può benissimo prendere atto che non ci sono gli estremi per votare in Commissione il provvedimento e quindi chiederà alla Conferenza dei capigruppo e al presidente del Senato di andare in Aula senza mandato al relatore".

20 luglio 2017 - Dibattito a Milano del Partito Democratico: "Io ritengo che l'unica possibilità sia: prima delle vacanze concludere il dibattito generale con gli emendamenti, farglieli illustrare. Dopodiché a settembre, alla ripresa, prendere il toro per le corna e dire che non è possibile portare a termine l'esame in Commissione e quindi andare in Aula senza relatore. Dato che non ho manie di megalomanie e grandezza di nessun tipo, non ho problema a dover fare il relatore a tutti i costi".

14 settembre 2017 - Convegno a Cagliari organizzato dai Radicali sardi: "Entro la fine della prossima settimana, se non c'è lo spazio per un accordo che consenta un numero non ostruzionistico di emendamenti, rimetto tutto all'Aula".

19 settembre 2017 - Il Sole 24 Ore (modificato sull'online dove non compare la scadenza): "Mi prendo l'impegno dalla prossima settimana di trattare in commissione con tutti i gruppi per cercare di ridurre il numero degli emendamenti". E se non riuscirà? "Allora tutto passerà nelle mani della presidenza del Senato e della conferenza dei capigruppo. A quel punto tutta la responsabilità passa all'Aula, cioè alla politica". 

11 ottobre 2017 - Dichiarazione all'ANSA: "Martedì prossimo, 17 ottobre, sarà la 'deadline' per decidere sul Biotestamento"

19 ottobre 2017 - Su Repubblica: "Lo farò la settimana prossima, dopo aver informato la commissione " annuncia De Biasi.